Contatti
  • +39.0736/84.44.85
  • +39.333/14.92.230
Scegli la Lingua

Il Monte Sibilla e la sua Leggenda

Il Monte Sibilla ha sempre esercitato un fascino sinistro ed ambiguo sull’immaginazione dei popoli di tutta Europa, sensibili al richiamo della leggenda che ha sempre fatto di questa vetta la magica residenza di un antico oracolo, chiamato Sibilla, proprio come le profetesse dell’età classica.

In effetti, in prossimità della cima del monte, c’è una grotta: il punto d’ingresso verso le profondità sconosciute della montagna, dove la Sibilla avrebbe vissuto in uno splendido palazzo sotterraneo, circondata da preziosi tesori e damigelle dalla bellezza incantatrice.

Il primo a raccontare questa storia fu, nel 1430, Andrea da Barberino, con il suo romanzo “Guerrin Meschino” e pochi anni più tardi sarà Antoine de La Sale a narrare, nella sua opera “Il Paradiso della Regina Sibilla”, di un suo viaggio compiuto fin sulla cima del Monte della Sibilla in cerca della grotta.

Oggi, l’ingresso della grotta è crollato e appare inaccessibile, a causa dei numerosi tentativi, compiuti nel XX secolo, di forzarne l’ingresso utilizzando potenti esplosivi. Ma la magia è ancora intatta poiché nel 2000 alcuni ricercatori hanno compiuto indagini sulla vetta della montagna facendo uso di tecnologie avanzate e restituendo come responso “cavità presenti nel sottosuolo”.

Il Monte Sibilla, montagna consacrata ad antica divinità, è ancora lì che incanta e attira a sé numerosi visitatori che desiderano salire fin sulla cima per respirare questa aria di mistero e magia di cui da sempre si contorna.

.::: Guarda Subito l’Itinerario per raggiungere il Monte Sibilla

Condividi!